"who is who" nel nostro giro

Scoprite di più sulle donne affascinanti che visitiamo durante il nostro tour. Scrivono tutti o hanno scritto la storia per le donne in Svizzera. Ognuna a modo suo hanno contribuito una parte importante.
 

"RÜTLI DELLA DONNE", Unterbäch VS

con Germaine Zenhäusern

 

 

 

 

   
 

Durante la nostra visita a Unterbäch il 1° luglio incontriamo Germaine Zenhäusern. Germaine è la figlia della prima donna in Svizzera a votare: Katharina Zenhäusern (1919-2014) Il fatto che proprio in questo piccolo villaggio del Vallese le donne siano state le prime a votare ha a che fare con Iris von Roten, l'autrice di "Women in the playpen", e suo marito Peter.   

Unterbäch è anche chiamato il "Rütli della donna svizzera" perché è lì che nel 1957 si è svolta la prima votazione svizzera con la partecipazione delle donne. Il consiglio comunale di allora aveva deciso di far partecipare le donne al voto federale sull'estensione alle donne dell'obbligo di protezione civile. E così Katharina Zenhäusern è diventata la prima donna svizzera a mettere una scheda di voto in un'urna elettorale svizzera. Suo marito, il sindaco e Gran consigliere Paul Zenhäusern (1917-2002) e il consigliere nazionale vallesano Peter von Roten (1916-1991) sono stati i promotori della partecipazione femminile. La marcia mediatica fu enorme, con i reporter di Der Spiegel e del New York Times, che riportavano dalla scena, così come lo Swiss Film Weekly nel suo articolo dell'8 marzo 1957.

La loro figlia maggiore Germaine aveva sei anni nel 1957 e ricorda ancora bene le rivolte per le strade. "Mi sono reso conto che stava succedendo qualcosa di importante e che mia madre era speciale. Ma soprattutto avevo paura perché c'era tanto rumore".